ࡱ> FHE9%bjbj78%`````ttt8,$t0"EGGGGGG$hk`k``N``EEttG10G`hkk &:DJV - PREMIO PER LA LIBERT DI STAMPA MARCO TRAVAGLIO Berlino, 28 aprile 2009 LAUDATIO PROPOSTA DA ALLIEVI DELL 11a CLASSE DELL ALBERT-EINSTEIN-GYMNASIUM STaatliche Europaschule Berlin (deutsch-italienisch) Bezirk Neuklln PArchimer Allee 109 12359 Berlin Egregio signor Travaglio, egregio signor Konken, gentili signore e signori, stavamo lavorando sul tema mass media e giornalismo in Italia quando abbiamo letto nel giornale che lassociazione dei giornalisti tedeschi (DJV) avrebbe conferito a Marco Travaglio il premio per la libert di stampa. Abbiamo subito pensato di invitarlo alla nostra scuola e ci siamo messi in contatto con il signor Zrner del DJV che per, a sua volta, ha fatto un controinvito chiedendo a noi ragazzi se non avessimo voglia di fare una parte della laudatio. Dopo un attimo di stupore abbiamo accettato con piacere linvito per il quale desideriamo ringraziare il signor Zrner. Preparare la laudatio stata per noi, un gruppo di ragazzi italiani, tedeschi e italo-tedeschi, loccasione di approfondire le nostre ricerche sul lavoro di Marco Travaglio, di definire pi precisamente quanto abbiamo capito e imparato grazie a lui ma anche loccasione di esprimere la nostra stima. La missione di un giornalista, scrive Travaglio nellepilogo del suo libro: La scomparsa dei fatti, non quella di cambiare il mondo, e nemmeno di far vincere le elezioni a Tizio o a Caio. Ma quella di raccontare i fatti. Possibilmente tutti. Possibilmente veri. Se poi qualcuno decider di usarli per farsi unopinione informata, per conoscere le varie strade e scegliere la migliore a occhi aperti, insomma per essere libero, tanto meglio. [segue la traduzione in tedesco] Es sei nicht die Aufgabe eines Journalisten die Welt zu verndern, Mller oder Meier zum Wahlsieg zu verhelfen - schreibt Marco Travaglio zum Schluss seines Buches La scomparsa dei fatti, seine Aufgabe ist es, Fakten zu berichten. Wenn mglich alle. Wenn mglich wahre. Wenn dann jemand entscheidet sie zu nutzen, um sich eine fundierte Meinung zu bilden, um verschiedene Wege kennen zu lernen und dann mit offenen Augen den besten auszuwhlen, also um frei zu sein, umso besser. Se nei mass media per i fatti vengono sostituiti da opinioni e le cifre capovolte o eclissate da notizie di tipo scandalistico non facile per i lettori o i telespettatori giungere ad unopinone fondata. Uno dei giornalisti che ci aiuta ad orientarci e ad affinare la nostra capacit di discernimento e di giudizio Marco Travaglio. Il primo contatto con lui stato in quanto autore del libro La scomparsa dei fatti. Alcuni di noi, a dire il vero, lo conoscevano gi come ospite della trasmissione di RAI 2 Annozero. Poi abbiamo seguito i suoi videoblog Passaparola in tedesco: Weitersagen e ulteriori pubblicazioni, interessandoci in particolare al modo in cui analizza gli argomenti e le informazioni riconducendoli ai fatti. Ci siamo resi conto di aver acquisito, leggendo e ascoltando Marco Travaglio, una facolt critica nellutilizzo dei mass media in genere e in particolare di quelli italiani. Abbiamo imparato a seguire le vicende in modo attivo e non passivo. Abbiamo imparato ad essere dei lettori e dei telespettatori critici e a sottoporre le informazioni che ci vengono presentate ad una serie di domande: Com nata questa notizia? Perch si parla di questo e non di altro? I fatti che vengono menzionati sono corretti, ne sono stati omessi alcuni? Come sono state svolte le ricerche? E infine: Chi potrebbe avere interesse a presentare la notizia in questo modo, ci possono essere anche degli interessi politici? Abbiamo imparato che non deve essere per forza un caso se nel telegiornale invece di parlare dei processi per corruzione che riguardano personaggi importanti del Paese ci si dilunga sul delitto di Cogne o se invece di mandare in onda un servizio sulla situazione economica del Paese vengono dati consigli per lo shopping prenatalizio. Abbiamo capito che vale la pena osservare da vicino il linguaggio dei giornali e dei telegiornali, per esempio per capire se non sono stati scambiati i termini assolto e prescritto oppure se si parla di un processo politico invece di un processo ai politici. Il confronto che ci propone tra il modo anglosassone di fare unintervista e quello italiano ci fa capire quanto sia importante che un politico non riceva solamente una platea per presentare se stesso o i suoi hobby ma che risponda alle domande critiche e ostinate dei giornalisti. E che queste domande non sono un segno di maleducazione ma di seriet professionale. Anche le sue analisi della storia dItalia degli ultimi decenni e in particolare lanalisi del modo in cui se ne parla nei media ci aiutano ad orientarci. Per esempio quando ci spiega la tecnica del rovescismo, una forma di revisionismo grazie alla quale alla fine dei processi di Tangentopoli stranamente non sono i condannati ma i giudici ad essere duramente criticati dai giornali. Seguendo con grande interesse le vicende in Italia anche da Berlino apprezziamo molto anche i suoi video settimanali sul blog di Beppe Grillo ed i suoi interventi ad Annozero, con i quali svela spietatamente le contraddizioni, le falsit e le assurdit nelle argomentazioni politiche di destra e di sinistra oppure commenta nuove proposte di legge verificando se sono conformi alla costituzione. Speriamo che queste piattaforme della libert dopinone e di informazione, spesso soggette a pressioni, rimangano a disposizione di un pubblico interessato e critico. In unintervista con il quotidiano spagnolo El Pas Travaglio constata che dato linflusso politico sui media in Italia pi facile capire lItalia da fuori che da dentro. Lottando per degli spazi liberi nel mondo dellinformazione italiano ci fa capire le dimensioni di queste strutture manipolative. Le sue analisi lucide ed indipendenti e il suo modo paziente di ritornare ai fatti ci aiutano a capire meglio lItalia anche da dentro. Sono gli strumenti che ci offre per diventare dei cittadini informati e responsabili in una societ democratica e per decidere in quanto tali. Travaglio ci fa capire quanto sia importante lindipendenza dei media, la libert e la trasparenza dellinformazione per la democrazia stessa. Ammiriamo la sua fermezza e il suo coraggio di portare alla luce fatti scomodi, nonostante le ripetute ostilit nei suoi confronti, e apprezziamo il modo sobrio e posato con cui le affronta. La sua professionalit e la sua integrit morale ne fanno un giornalista eccezionale e un modello. in particolare il suo impegno giornalistico contro la corruzione e LItalia dei favori - ovvero quel sistema opaco di favoreggiamento in politica, economia e nel mercato del lavoro, che noi giovani sentiamo come una netta limitazione delle nostre opportunit per il futuro - che rafforza la nostra volont di credere in una societ informata, imperniata su valori come competenza, obiettivit, sincerit, giustizia, libert dinformazione e trasparenza. Abbiamo bisogno di altri giornalisti come Marco Travaglio, giornalisti che hanno il coraggio civile di informarci in modo indipendente e che ci rendono in grado di scegliere ad occhi aperti una via giusta, di essere liberi e di saper decidere. Ci fa molto piacere che oggi riceva il premio per la libert di stampa e ci congratuliamo con lui. Passate parola! Grazie     PAGE  PAGE 1 %'6PXY`bcŴ}j[K>K.halh@;CJOJQJaJhm>;CJOJQJaJhalh@;CJOJQJaJhalh@CJOJQJaJ$halh@CJOJQJaJmH sH $h49h@CJOJQJaJmH sH $h49h49CJOJQJaJmH sH !h495CJOJQJaJmH sH !hal5CJOJQJaJmH sH h(hal5CJ aJ mH sH h=hal5CJ$aJ$mH sH h=5CJaJmH sH hal5CJaJmH sH 7OPYc    / F a b > ? $a$gdm>dhgdS $dha$gdalgdal   - H & < > Ŷ|l\lOBh=6OJQJmH sH h@6OJQJmH sH hm>hS6OJQJmH sH hm>h@6OJQJmH sH hm>h@>*OJQJmH sH hm>halOJQJmH sH hko OJQJmH sH hm>hSOJQJmH sH hm>h@OJQJmH sH $hSh@CJOJQJaJmH sH $halh@CJOJQJaJmH sH 'halh@;CJOJQJaJmH sH -`/E\ks"<ADôåÕôôÅÕôôåôååvåvvôhm>hJIHOJQJmH sH hm>hS6OJQJmH sH hm>h@6OJQJmH sH hm>halOJQJmH sH hm>hSOJQJmH sH hm>h@OJQJmH sH h=h@OJQJh=h=6OJQJh')h=6OJQJh')h=OJQJ.DE'( dhgdS d]gd= !l!m!!!!u"y"""""##$$$$$%%%%%%ƻphdhcgjhcgUhShOdjCJOJQJaJ$hSh@CJOJQJaJmH sH hm>h=OJQJmH sH hm>hSOJQJmH sH hm>hJIHOJQJhm>h@OJQJhm>OJQJmH sH hm>h@6OJQJmH sH hm>h@OJQJmH sH hm>hJIHOJQJmH sH ' !!##$$$% %%%%%%%%%%%%%(%)%*%5%6% &`#$gdSdhgdS%%%%%%% %&%'%(%*%+%1%2%3%4%5%7%8%9%hShOdjCJOJQJaJhvtJ0JmHnHuh= h=0Jjh=0JUhcgjhcgU6%7%8%9%dhgdS5 01h:p6v. A!"#$n% ^ 666666666vvvvvvvvv666666>6666666666666666666666666666666666666666666666666hH6666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666662 0@P`p2( 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p8XV~_HmHnHsHtHN`N @Normale$CJOJQJ^J_HaJmHsHtHLA`L Car. predefinito paragrafoXiX Tabella normale4 l4a 4k 4 Nessun elenco B @B S Pi di pagina  p#2)@2 S Numero paginaPK![Content_Types].xmlj0Eжr(΢Iw},-j4 wP-t#bΙ{UTU^hd}㨫)*1P' ^W0)T9<l#$yi};~@(Hu* Dנz/0ǰ $ X3aZ,D0j~3߶b~i>3\`?/[G\!-Rk.sԻ..a濭?PK!֧6 _rels/.relsj0 }Q%v/C/}(h"O = C?hv=Ʌ%[xp{۵_Pѣ<1H0ORBdJE4b$q_6LR7`0̞O,En7Lib/SeеPK!kytheme/theme/themeManager.xml M @}w7c(EbˮCAǠҟ7՛K Y, e.|,H,lxɴIsQ}#Ր ֵ+!,^$j=GW)E+& 8PK!HRtheme/theme/theme1.xmlYMoE#F{oc'vGuرHF[xw;jf7q7J\ʯ AxgfwIFPA}H1^3tH6r=2%@3'M 5BNe tYI?C K/^|Kx=#bjmo>]F,"BFVzn^3`ե̳_wr%:ϻ[k.eNVi2],S_sjcs7f W+Ն7`g ȘJj|l(KD-ʵ dXiJ؇kZov[fDNc@M!͐,a'4Y_wp >*D8i&X\,Wxҕ=6.^ۄ Z *lJ~auԙՍj9 !bM@-U8kp0vbp!H#m|&HyȝC)^+Ikio ,A*k,GMg,JnO#KtZ妇|1ikBԥ0 jW¦l|Vn[u~3j ȦyK$rzQL -V 5-nhxL|UviE>fO(8B#6¯S ܣioWnsΊ|{epv4Y%W:.t0O%Jݍq7ŔRN)z?@G\׶Dž8t4~_`zd kH*N69mYiHE=hK&NaV.˒eLFԕU{D vEꦛdmNU(CNޜR콶3a3/TU-!޲!ljUJ[A++T[Xs/7s b1p߃eBoC  d%;x 'hIF'|I{Z.3WSÎBWCdO(, Q݃@o)i ~SFρ(~+ѐnPK! ѐ'theme/theme/_rels/themeManager.xml.relsM 0wooӺ&݈Э5 6?$Q ,.aic21h:qm@RN;d`o7gK(M&$R(.1r'JЊT8V"AȻHu}|$b{P8g/]QAsم(#L[PK-![Content_Types].xmlPK-!֧6 +_rels/.relsPK-!kytheme/theme/themeManager.xmlPK-!HRtheme/theme/theme1.xmlPK-! ѐ' theme/theme/_rels/themeManager.xml.relsPK] 9 8 $$$'%9% 6%9%  '!!8@0(  B S  ?%'67OPXcab>?  HI<?<Eclmpqv   E G k l   DE,-56=?ABLNghy{DF'(tulpst '*47:/7:ko S[749=m>NDJIHvtJOdjal(o>\6v@Hcg\K/=@9`@UnknownG*Ax Times New Roman5Symbol3. *Cx Arial7. [ @VerdanaACambria Math"1FFV4V4!r42HP ?/2!xx LAUDATIO DIgiuliaUtente WindowsOh+'0<x   $,4 LAUDATIO DIgiuliaNormalUtente Windows2Microsoft Office Word@G@٭@٭V՜.+,0 hp|  4  LAUDATIO DI LAUDATIO DI TitoloTitel  !"#$&'()*+,-./012346789:;<>?@ABCDGRoot Entry F IData 1Table%WordDocument78SummaryInformation(5DocumentSummaryInformation8=CompObj}  F+Documento di Microsoft Office Word 97-2003 MSWordDocWord.Document.89q Untitled Page